Pulizia dei denti e ablazione

Pulizia dei denti e ablazione

Una pulizia dei denti professionale dura mediamente dai 25 ai 45 minuti ed è scandita da un processo molto rigido. Dopo un breve colloquio conoscitivo tra il paziente e l’igienista dentale, utile a valutare attentamente le condizioni obiettive di igiene orale e le problematiche del paziente stesso, ha inizio l'igiene vera e propria attraverso l'utilizzo dell'Ablatore.

Perchè scegliere l'Igiene Orale Professionale?

La vibrazione ultrasonica dello strumento unita alle proprietà dell’acqua, frammentano e rimuovono il tartaro localizzato nelle zone sopra-gengivali e negli spazi interdentali difficilmente raggiungibili con l'igiene orale domiciliare. Rispettando la delicatezza dei tessuti periodontali si procede alla rimozione manuale del tartaro negli spazi interdentali tramite lo Scaler, uno strumento metallico dotato di due lame che permette di rifinire la detartrasi. Fatto questo si procede con l’Air­-polishing che combina l'azione del bicarbonato di sodio, dell'aria e dell'acqua per rimuovere le pigmentazioni sulla superficie dei denti, come macchie di nicotina e caffè. La seduta professionale si chiude con la lucidatura finale, attraverso l'uso di uno spazzolino e pasta lucidante al fluoro, l’igienista a questo punto è in grado di programmare il prossimo intervento utile a mantenere una bocca sana.

Sbiancamento LED

Sbiancamento LED

Lo sbiancamento professionale migliora la bocca del paziente, rendendo il sorriso sano non solo a livello curativo ma anche estetico, eliminando macchie presenti sui denti e rendendoli più brillanti. Quasi tutte le persone con denti permanenti possono facilmente sottoporsi al trattamento di sbiancamento dentale.
I medici Smileclin attraverso la prima visita gratuita sono in grado di valutare lo stato della tua salute orale e consigliarti il metodo di sbiancamento più adatto.

Perchè scegliere lo Sbiancamento Dentale Professionale?

A seconda del tipo e della gravità delle macchie, il dentista potrebbe suggerire uno o più dei seguenti trattamenti:
· Pulizia dei denti professionale
· Uso di un dentifricio sbiancante per rimuovere le macchie superficiali
· Trattamento sbiancante LED contro le macchie più resistenti o l'ingiallimento dei denti
· Faccette estetiche o riempimenti per riparare le irregolarità o i danni ai denti

In generale è utile sapere che
I denti di tonalità gialla rispondono meglio allo sbiancamento. Nei denti dalle tonalità marroni o grigie, nei denti rigati o chiazzati da tetraciclina invece, lo sbiancamento potrebbe risultare non uniforme. I pazienti affetti da parodontite o ipersensibilità dentale dovrebbero evitare tecniche di sbiancamento chimico che possono irritare le gengive.
Lo sbiancamento è sconsigliato sui denti frontali in presenza di compositi bianchi, corone, capsule o ricostruzioni: il colore, infatti, rimarrebbe inalterato e spiccherebbe creando un antiestetico contrasto con i denti sbiancati. In questo caso, il dentista potrebbe suggerire alternative valide come le faccette estetiche o i riempimenti. In presenza di problemi dentali o mascellari gravi, una corona o una capsula che corregge i problemi ortodontici potrebbe consentire di ottenere un sorriso più bianco e più gradevole.

Faccette dentali

Faccette in ceramica

Questo intervento odontoiatrico permette di cambiare colore, forma e grandezza dei denti, armonizzando l’intero arco dentale. Nonostante la sua semplicità, le faccette in ceramica, possono essere modellate solo da esperti dentali che conoscono i corretti protocolli clinici da applicare.
Molto utilizzati tra i personaggi dello spettacolo i Veneer sono sottili lamelle di porcellana che vengono incollate sulla superficie anteriore dei denti frontali, per un risultato di seducente naturalezza. Possono essere usati per correggere denti scheggiati, macchiati, mal allineati, erosi o irregolari e per ridurre spazi interdentali eccessivamente ampi.

Come sono fatte le faccette dentali

I materiali più comuni usati per realizzare i Veneer sono di due tipi, resina composita e la porcellana, entrambi creati in laboratorio da un odontotecnico. I Veneer preparati in laboratorio vengono incollati al dente con una resina composita. La porcellana pur essendo un materiale fragile, quando aderisce saldamente al dente, diventa resistente e dura nel tempo. Le faccette in resina composita possono essere realizzati inoltre direttamente dal dentista, nel corso della seduta.

Come vengono applicate le faccette dentali?
L’odontoiatra rimuove una piccola porzione della superficie del dente per permettere l'applicazione del Veneer. Quindi prende l'impronta del dente, che viene inviata al nostro laboratorio centralizzato. A questo punto si procede con la realizzazione del Veneer, che dovrà adattarsi perfettamente al dente e alla bocca ed infine fissato al dente con un cemento composito.

Si possono pulire i denti con le faccette in ceramica?
Certo, l’igiene orale quotidiana permette di mantenere sana la bocca e i Veneer puliti. Passare il filo interdentale una volta al giorno e lavare i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro aiuta a rimuovere residui di cibo e placca batterica.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca "Leggi". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.